Caratteristiche e recensione Huawei P smart 2019

huawei-p-smart

Questo smartphone Android è un modello molto apprezzato che non ha nulla da invidiare rispetto ai dispositivi più recenti.

Il touchscreen da 6,21 pollici con una risoluzione da 2340×1080 pixel ha sorpreso tutti per la sua efficienza. La navigazione online e il trasferimento dei dati sono molto fluidi grazie al sistema LTE 4G.

La fotocamere invece ha 13 megapixel e una risoluzione da 4163×3122 pixel. In pratica il Huawei P smart è uno smartphone eccellente con uno spessore contenuto e numerose funzionalità disponibili.

Non ha molti competitor al suo livello in questo momento e nonostante non sia molto avanzato rimane uno dei modelli migliori disponibili sul mercato.

La recensione di Huawei P smart

Il 2019 si è concluso con il lancio di questo dispositivo che offre prestazioni elevate ad un prezzo molto vantaggioso. La società cinese leader del settore medio basso del mercato internazionale di telefonia propone dunque un altro modello che riassume innovazione ed economicità. Huawei P smart ha un design che attira subito l’attenzione grazie alla soluzione grafica molto appariscente.

Il blu cangiante è una scelta davvero originale concepita per chi vuole spiccare col suo telefono tra la massa. Il risultato totale comunque è molto armonico e la scocca riveste in maniera omogenea tutto il dispositivo. Questa soluzione unibody realizzata in policarbonato con rifinitura lucida ed una verniciatura cangiante crea un gioco cromatico molto divertente e originale.

Il design è stato concepito per ottenere un gradevole effetto di continuità che dona a tutto il dispositivo un aspetto notevolmente caratteristico. Anche l’assemblaggio è stato effettuato con estrema cura e infatti non si notano problemi nelle giunture. Le dimensioni invece non sono molto eccessive e assicurano una presa salda e maneggevole.

Il lato destro della scocca ospita: il tasto di accensione, il volume, il microfono, il jack, la micro USB e il carrello per la scheda. L’unico neo riguarda la porta per micro USB che è una Type C piuttosto scadente per questa tipologia di brand. Il lettore delle impronte invece è posizionato al centro della cover e rappresenta una valida alternativa al riconoscimento facciale.

Il display è costituito da un pannello dalle dimensioni di 6,21 pollici con un’ottima risoluzione full HD da 2340×1080 pixel. Le immagini sono eccezionalmente nitide e i caratteri non appaiono mai confusi. La luminosità può raggiungere i 400 cd/mq nonostante il pannello non sia uno schermo OLED. Il contrasto dunque è piuttosto bilanciato per un telefono di fascia medio bassa.

La fotocamera è la componente più interessante del Huawei P smart 2019 che è uguale a quella installata nel modello Honor 10 lite. Il sensore principale ha una risoluzione da 13 megapixel che migliorano sensibilmente le foto scattate. Non poteva di cerco mancare il ricorso all’intelligenza artificiale che consente al software di riconoscere i soggetti ripresi e di impostare automaticamente le opzioni per il miglior scatto possibile.

La modalità notte si attiva invece quando cala la luce solare e consente di un discreto utilizzo del dispositivo anche dopo il tramonto. Il processore Hi Silicon Kirin 710 è dotato di una CPU ARM Cortex A53 con 8 core, mentre la RAM ha una memoria da 3 GB. L’interfaccia non è affatto complessa e l’unico limite è causato dalla rapidità di saturazione della memoria.

Le applicazioni tendono infatti sempre a ricaricarsi quando si è in modalità multitasking con evidenti riflessi nella modalità di utilizzo. La recezione è molto efficiente e grazie al modem di nuova generazione LTE CAT 6 si può scaricare praticamente di tutto ad una notevole velocità. Il software infine è ovviamente un Android 9 Pie customizzato con l’interfaccia grafica EMUI 9.0.1.