10 alberi da balcone che possono stare anche in un vaso

alberi-in-vaso

Ci sono delle tipologie di piante particolarmente adatte per abbellire un balcone. Non ci sono solo giardini da coltivare perché le ultime tendenze green promuovono la distribuzione dei vasi in qualsiasi ambiente domestico.

Anche i balconi possono ospitare degli alberi, ma non tutte le specie sono molto adatte per questo scopo. In questo articolo scopriremo quali sono le varietà più idonee per l’abbellimento del proprio balcone. 

Come scegliere la tipologia di albero ideale per un balcone

Gli alberi non devono crescere per forza solo in un giardino. Anche i balconi possono ospitare queste piante, ma per il loro benessere è fondamentale scegliere il contenitore ideale. Lo spazio disponibile in un terrazzo è ovviamente inferiore rispetto ad un ambiente all’aperto e per questo si devono considerare diversi fattori per favorire la crescita dell’arbusto.

Alcune specie inoltre sono particolarmente adatte per questo tipo di coltivazione perché non raggiungono dimensioni elevate. Ogni albero può crescere in un vaso, ma per un balcone si devono scegliere delle tipologie ad hoc per non ritrovarsi una foresta sul ballatoio.

Il principio di base da non tradire mai è la scelta di piante giovani che necessitano di un rinvaso periodico. In secondo luogo bisogna porre una notevole attenzione contro i parassiti e gli incidenti climatici.

10 alberi da vaso che possono crescere anche in un balcone

Come visto nel paragrafo precedente queste piante possono prosperare anche su un ballatoio. Adesso si possono esaminare dunque quali tipologie sono particolarmente adatte per crescere in un balcone.

  1. Acero: la pianta simbolo del Canada si adatta perfettamente alla crescita in un contenitore ristretto. La loro caratteristica forma a cupola li rende perfetti per questo tipo di coltivazione e inoltre crescono molto lentamente rispetto ad altre specie.
  2. Conifere nane: queste sempreverdi hanno un fogliame compatto e i rami sono molto apprezzati per il loro aspetto estetico. L’effetto ottico è assicurato ed inoltre sono perfette per i balconi o i terrazzi.
  3. Olivo: una delle piante simbolo del panorama italiano. Oggi, a causa del riscaldamento globale, si possono piantare anche ad altitudini superiori rispetto a quelle tradizionali. Gli olivi devono essere trapiantati ogni due anni in vasi più grandi per rinforzare le loro radici.
  4. Alberi nani da frutto: opzione molto gettonata nei paesi dal clima più rigido. Possono essere coltivati a palmetta, spalliera o cordone e possono anche garantire un piccolo raccolto ogni anno. Le principali sono il ciliegio, il pero e il melo.
  5. Agrumi: queste piante sono ideali per una coltivazione in giardino perché assicurano una buona resa anche in vaso. In inverno possono essere spostati anche all’interno, mentre in estate hanno bisogno ovviamente di molta luce per la fioritura. I vasi migliori per gli agrumi sono i Versailles dalla tipica forma quadrata.
  6. Melograno: questa pianta è perfetta per chi non ha molto tempo da dedicare alla coltivazione. Non ha bisogno di cure specifiche e predilige i climi con inverni miti ed estati secche. Il fogliame diventa molto decorativo soprattutto in autunno quando le chiome diventano dorate.
  7. Alloro: la versatilità è la dote principale di questo arbusto. L’alloro può essere coltivato ad alberetto, a fusto e perfino a cespuglio. Si adatta a tutti i tipi di contenitori e non ha bisogno di essere irrigato ogni ogni giorno.
  8. Alberi a portamento arboreo: queste piante dall’aspetto tropicale sono perfette per creare un’ambientazione esotica sul proprio balcone.
  9. Arbusti a fusto lungo: la più nota di questa famiglia è la betulla. Questo arbusto è particolarmente indicato per la coltivazione sul ballatoio per il suo aspetto sinuoso.
  10. Albizia: la pianta perfetta per la fioritura in balcone. La proporzione tra la sua chioma e le dimensioni del vaso favoriscono la sua crescita all’aperto.

Conclusione

Non tutti possono disporre di un ambiente idoneo per creare un giardino casalingo. Il balcone o la terrazza possono a questo punto diventare i luoghi ideali per la coltivazione di diverse piante.